Corso n. 16 Arte, scienza e creatività
Percorso Formativo (Polo STEAM - Scanzorosciate)

L'iscrizione ai percorsi formativi avviene esclusivamente nell'area riservata. Per ricercare con facilità un percorso formativo consigliamo di utilizzare l'ID percorso che si trova in questa scheda di dettaglio.
  • ID percorso

    94011

  • Titolo Percorso

    Corso n. 16 Arte, scienza e creatività

  • Tipologia

    Online

  • Data inizio

    10/03/2023

  • Data di conclusione

    12/05/2023

  • Durata (in ore)

    30

  • Numero posti

    20

  • Descrizione

    Il corso si propone di indagare il rapporto intrinseco tra arte e scienza, due sfere del sapere e della creatività che appaiono distanti, ma che hanno molto in comune. Ricerca, metodo, conoscenza, modalità di approccio: sono solo alcune delle caratteristiche che accomunano l’artista e lo scienziato. La bottega dell’artista un tempo era un vero e proprio laboratorio artigianale in cui il pittore, il miniatore o lo scultore studiavano con metodo rigoroso le forme anatomiche, le proprietà chimico-fisiche dei pigmenti e le peculiarità dei materiali. L’arte, da questo punto di vista, ha precorso le conoscenze scientifiche e oggigiorno, proprio dallo studio delle opere, è possibile ricavare importanti conoscenze in ambito medico, chimico, matematico, biologico e naturalistico.
    A loro volta la scienza e la tecnologia hanno influenzato il fare artistico in quanto, di fatto, ogni opera d’arte è condizionata dai materiali di cui dispone l’artista e dalla sua abilità nel manipolarli. Ad esempio l’artista contemporaneo, alla stregua del ricercatore, sperimenta continuamente nuovi materiali e innovative modalità di realizzazione delle opere, grazie a un progresso tecnologico e scientifico sempre più veloce.
    Durante il corso, partendo dall’osservazione e dalla lettura di diverse opere e suggestioni visive, scopriamo come gli stili e i movimenti artistici siano stati spesso guidati dalle conoscenze scientifiche e dalle potenzialità tecnologiche di un determinato periodo storico o contesto culturale. Tali premesse ci permettono di approfondire lo studio di diversi aspetti: le tecniche pittoriche o scultoree, le proprietà fisico-chimiche dei materiali, i leganti, i processi di realizzazione dei pigmenti e dei coloranti e la tipologia dei supporti artistici. L’obiettivo è quello di comprendere come questi aspetti continuino a impattare sull’opera.
    Nei diversi appuntamenti del corso vengono proposti workshop, esempi e suggerimenti per preparare attività didattiche interessanti sia alle primarie che alle secondarie di I grado, che coniughino l’aspetto artistico espressivo con quello scientifico e STEAM ponendosi al centro l’approccio esplorativo, esperienziale del fare ricerca e del costruire. Per esempio attraverso la produzione di artefatti creativi si può approfondire la riflessione sulle proprietà dei materiali, le loro caratteristiche e la loro durevolezza nel tempo, oppure lavorare su tematiche ecologiche e ambientali. Si forniscono, inoltre, spunti per la creazione di musei virtuali grazie ad applicativi digitali, in cui esporre le opere realizzate dalla classe, offrendo una lettura in cui arte e scienza si fondono come nelle antiche botteghe medievali.

    Organizzazione e monte ore
    Monte ore totali: 30 a corsista:
    - 13 ore di formazione online sincrona/interattiva (diretta-live) con formatori esperti in videoconferenza;
    - 17 ore di approfondimento, progettazione e sperimentazione delle attività e metodologie apprese durante il corso da svolgere in modalità asincrona con il tutoraggio di docenti esperti.
    Organizzazione per fasi:
    - Prima fase sincrona: formazione e workshop (4 appuntamenti sincroni da 2.5 ore, a cadenza settimanale).
    Al termine di ogni incontro sarà richiesta la compilazione di un breve questionario per valutare l’interesse degli argomenti trattati.
    - Seconda fase: approfondimento individuale, riflessione e progettazione didattica e/o sperimentazione con gli studenti (17 ore totali/corsista con modalità asincrona).
    Attività di gruppo o individuale di progettazione didattica o sperimentazione con il supporto a distanza via classe virtuale da parte dei formatori. L’attività comporta:
    - lettura e studio individuale del materiale didattico fornito (3 ore totali/corsista);
    - racconto della progettazione e/o della sperimentazione da presentare l’ultimo giorno (12 ore totali/corsista), da fare anche in gruppo;
    - compilazione questionario di valutazione dettagliato sull’intero percorso formativo (2 ore totali/corsista).
    - Terza fase sincrona: restituzione (1 appuntamento sincrono da 3 ore).
    Obiettivi
    - Far comprendere come arte e scienze e tecnologie siano interconnesse e come tale rapporto si evolva nel tempo attraverso l’analisi e l’attualizzazione di alcuni casi esemplari.
    - Favorire un approccio interdisciplinare alla progettazione didattica fornendo spunti per ideare esperienze laboratoriali per gli studenti che coniughino il linguaggio scientifico e tecnologico con quello artistico espressivo (STEAM).
    - Proporre strumenti e materiali utili alla comprensione in chiave interdisciplinare e transdisciplinare delle opere d’arte e delle tecniche pittoriche.
    - Consolidare le conoscenze di scienze naturali ed educazione ambientale utili alla realizzazione di attività tra arte e scienza.
    - Fornire occasioni di confronto affinché si condividano problematiche didattiche, si scambiano esperienze e si producano materiali didattici.

  • Regioni destinatarie della formazione

    INTERO TERRITORIO NAZIONALE

  • Tipologia scuola

    Scuola primaria, Scuola secondaria I grado

  • Macro argomento

    Didattica digitale

  • Destinatari

    Docenti

  • Area DigCompEdu

    1. Coinvolgimento e valorizzazione professionale

    3. Pratiche di insegnamento e apprendimento

    5. Valorizzazione delle potenzialita' degli studenti

  • Livello di ingresso

    A1. Novizio/Base/Conosce e utilizza in modo elementare

  • Programma

    Primo e secondo incontro - Scienziati e artisti: esplorazione e ricerca per la comprensione del mondo.
    Una prima attività di ice breaking fa emergere le esperienze e le rappresentazioni sul rapporto tra arte e scienza nella didattica tra i partecipanti e introduce i temi e l’approccio del corso.
    Successivamente le diverse attività proposte, di lettura inusuale di alcune opere d’arte e di laboratorio, si concentrano sulle figure dello scienziato e dell’artista nel tempo, per scoprire che non sono così dissimili. Vengono analizzate diverse opere d’arte offrendo una lettura inusuale e trasversale così da sperimentare come la scienza e le conoscenze sui materiali e le tecnologie abbiano influenzato e, in molti casi, definito stili e correnti artistiche.
    Si forniscono spunti e idee per collegare, attraverso attività di laboratorio e STEAM, le discipline scientifiche con quelle artistiche e umanistiche.
    Terzo e quarto incontro: Scienze e tecnologia stimoli espressivi: l’esempio dell’arte ambientale
    In particolare si approfondiscono gli aspetti formali e comunicativi dell’Arte Ambientale così da fornire spunti per coinvolgere studentesse e studenti in attività di outdoor education in cui scoprire le proprietà dei materiali e le caratteristiche degli ecosistemi, anche ripercorrendo alcuni esempi di ricerca di artisti moderni e contemporanei.
    In epoca moderna e contemporanea quali linguaggi parlano l’arte e la scienza? Sono così dissimili tra loro o mirano allo stesso obiettivo? L’arte sembra voler osservare come le cose evolvano nel tempo. La Land Art ad esempio e le arti generative spingono, infatti, l’artista e il pubblico a formulare ipotesi su come l’opera evolverà e a compiere osservazioni sperimentali per confermare o confutare queste ipotesi. Un approccio che potremmo definire scientifico!
    Analizziamo le ragioni di questo cambio di prospettiva vedendo come le maggiori conoscenze scientifiche e tecnologiche permettono anche una creazione e un’evoluzione più rapida degli stili.

    Incontro di restituzione
    Incontro di confronto e di restituzione finale dedicato alle progettazioni e sperimentazioni svolte in classe con gli studenti. Ogni corsista presenta la propria progettualità per poi raccogliere feedback propositivi da parte dei formatori e dagli altri partecipanti.

    CALENDARIO
    10 marzo dalle 16:00 alle 18:30
    17 marzo dalle 16:00 alle 18:30
    24 marzo dalle 16:00 alle 18:30
    31 marzo dalle 16:00 alle 18:30
    5 maggio dalle 16:00 alle 19:00 - RESTITUZIONE

  • Relatori

    LUCIA TARANTIN, JESSICA MAESTRINI, DANILO GASCA.

  • Data inizio iscrizioni

    30/09/2022

  • Data fine iscrizioni

    28/02/2023

Per iscriversi ai percorsi formativi è necessario accedere all'area riservata.